Autonomia energetica e controllo dell’impianto per una casa efficiente

Chi sceglie di diventare prosumer deve ricordare che il controllo energetico e il monitoraggio dell’impianto fotovoltaico sono fondamentali per ottimizzare la produzione e l’efficienza dei propri consumi.

Per questo esistono diversi strumenti come ad esempio Dino, l'energy meter plu&play che tiene sotto controllo l'energia della casa, oppure Eugenio, l’ecosistema intelligente che ti permette di gestire da remoto i dispositivi di casa in ogni momento della giornata, anche da remoto.

Come funziona il controllo energetico e il monitoraggio dell’impianto?

Attraverso i sistemi intelligenti connessi all’impianto, è possibile verificare e misurare l’andamento dell’energia, la produzione e capire i momenti di picco produttivo.

Inoltre in caso di malfunzionamento dell’impianto e di calo di prestazioni, si riceve un alert, in modo da rimediare subito al problema. tutto grazie all'app di  eugenio, in modo da evitare spiacevoli sorprese.

Ottimizzazione dei consumi grazie al controllo energetico

Oltre al monitoraggio dell’impianto e dei consumi, è utile predisporre un sistema di domotica che colleghi tra loro i principali dispositivi, come lavatrice, illuminazione, impianti di sicurezza e termostato, in modo da creare abitudini efficienti, che seguano i picchi di performance. Così è possibile sia risparmiare grazie all’autoconsumo, sia ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente evitando emissioni di Co2.

Il bilanciamento dei consumi e il controllo dei carichi è fondamentale per poter programmare in modo efficiente l’accensione e lo spegnimento dei dispositivi più utilizzati, anche nelle ore in cui si è assenti da casa.

Ancora meglio se si completa il processo dotando il proprio impianto fotovoltaico di un sistema di storage, per accumulare l’energia prodotta in eccesso e utilizzarla quando necessario.