Fotovoltaico

Scopri con Evolvere che cos’è la domotica

Rendere smart la propria casa è possibile grazie all’utilizzo di tecnologie che permettono di automatizzare e di controllare i dispositivi connessi alla rete.

Che cos’è la domotica? Leggi la nostra guida allo sviluppo della smart home e scopri come la domotica e la smart home possono rendere più efficiente ogni abitudine e come possono farti risparmiare energia e consumi.

Il significato della domotica è contenuto nella parola stessa: è lo studio di tutte le tecnologie di automazione, controllo e monitoraggio da utilizzare nelle abitazioni per renderle smart. La smart home si basa su tecnologia, connessione e sull’Internet of Things che ci permettono di controllare da remoto i dispositivi collegati al cloud domestico in Wi-Fi.

Con la domotica è possibile controllare da mobile l’accensione e lo spegnimento di luci, elettrodomestici, termostati, strumenti di sorveglianza e sicurezza e di aprire o chiudere porte, finestre e tapparelle. Per farlo è necessario connettersi a un sistema di gestione centralizzato e aperto a più dispositivi, come ad esempio Eugenio, che permette appunto di programmare un sistema domotico.

I vantaggi della domotica toccano diversi ambiti di azione all’interno della smart home:
• gestione dei propri consumi
• sicurezza
• monitoraggio di consumi e azioni domestiche
• efficienza energetica

Domotica significa efficienza energetica
Con la smart home è possibile programmare e controllare da un’app ogni dispositivo connesso al cloud domestico. In questo modo i consumi non subiranno inutili sprechi e sarà possibile creare alcune regole che collegano più dispositivi tra loro. Ad esempio, è possibile programmare la propria casa intelligente per spegnere le luci e il riscaldamento, per chiudere le finestre, bloccare le porte e al contempo attivare il sistema di antifurto nel momento in cui si esce di casa.

Si può anche programmare il proprio sistema domotico per limitare i consumi alle ore più consigliate, oppure per non superare una certa soglia energetica.

Il monitoraggio dei dispositivi e dei consumi nella smart home
Oltre a programmare e gestire i consumi, la domotica permette anche di monitorare, grazie a sistemi efficienti e sempre connessi, la propria casa, per capire dove è possibile risparmiare e per essere consapevoli del proprio fabbisogno energetico. Se si applica questo sistema anche a un
impianto fotovoltaico, si avranno ulteriori vantaggi, grazie alla possibilità di ottimizzare i consumi e programmarli in base ai picchi di produzione: in questo modo si potrà risparmiare sulla bolletta o usufruire dei benefici di un sistema di storage, come Sempre. Con la domotica, benché non si abbia un controllo completo e diretto della batteria, si possono ottimizzare i consumi sia con i sistemi di storage e accumulo sia attingendo energia dall’impianto, evitando così il prelievo dalla rete. Per farlo, basta controllare i carichi dei dispositivi più dispendiosi come la lavatrice, il forno, la lavastoviglie, e stare attenti a non sprecare lasciando i dispositivi in standby inutilmente.

Chiedi all'esperto

Sarai ricontattato per una consulenza gratuita

Ho letto le condizioni sul trattamento dei dati e accetto:

Rimani aggiornato

Riceverai informazioni e consigli

Ho preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati personali e presto il consenso:

Condividi